DayLight - Presentazione - Blog - Tiziano

Vai ai contenuti

DayLight - Presentazione

Tiziano
Pubblicato da in DayLight - FMLD ·
DESCRIZIONE DEL PROGRAMMA
DayLight è un applicativo BricsCAD per il calcolo dell’illuminamento naturale in ambienti confinati, ed utilizza come fonti luminose la luce diretta del sole e la luminanza della volta celeste.
 
E’ uno strumento molto semplice da usare, rivolto ai professionisti che utilizzano BricsCAD per la progettazione di ambienti privati e pubblici, ove sia utile conoscere e ottimizzare, in modo veloce e preciso, la distribuzione della luce (lux) sul piano di lavoro.
 
Tale strumento può validamente affiancarsi ai numerosi software (per le strutture, gli impianti, i computi metrici, ecc.) a rendere sempre più efficiente, professionale e creativa l’attività dei progettisti.
Per ogni ora del giorno, nelle diverse stagioni e in relazione alle diverse condizioni atmosferiche, con DayLight è possibile visualizzare gli effetti dell’illuminamento diurno che finestre e lucernari producono all’interno dell’ambiente progettato.

Nel caso di cielo sereno o parzialmente sereno è possibile visualizzare la proiezione del sole attraverso tutte le aperture (finestre e lucernari) sul piano di calcolo.
Ciò permette di avere informazioni su come e dove intervenire, ridimensionando le aperture, oppure integrandole con fonti luminose artificiali nel caso in cui si verificasse la necessità di soddisfare un particolare compito visivo. Il calcolo viene svolto integralmente in ambiente  CAD, mentre si progetta, oppure utilizzando disegni esistenti in 2D o 3D.
Caratteristica importante in DayLight è la possibilità di operare su ambienti di forma irregolare, senza limiti numerici di pareti, finestre e lucernari.

DATI DI INPUT
• Latitudine e Longitudine del sito: all’interno di DayLight sono già presenti le coordinate geografiche delle principali città del mondo (circa 1500) e di tutti i comuni Italiani (oltre 8.000); su questo elenco è possibile intervenire in modo semplice e agevole togliendo o aggiungendo nuovi siti.
• Giorno e Mese dell’anno: la loro immissione è agevolata dalla presenza di una tabella su cui  è possibile selezionare i valori desiderati.
•  Ora del giorno: si utilizzano i valori predefiniti a intervalli di mezz’ora.
• Orientamento edificio: questo valore è di facile definizione per la presenza all’interno del progetto di un simbolo rappresentativo del Nord che viene creato automaticamente e può essere utilizzato per altri ambienti all’interno del progetto.
• Ostruzioni esterne: per ogni apertura viene definito un angolo di ostruzione esterno in  gradi (vegetazione, edifici, ecc.), con intervallo tra 0° e 90° dal baricentro della finestra misurato dall’orizzonte verso lo Zenit locale. E’ inoltre possibile definire una ostruzione zenitale (soletta), definendone la distanza da pavimento e la sporgenza rispetto al piano finestra.
• Coefficienti di riflessione interna di pavimento, pareti, soffitto, finestre, lucernari e ostruzioni esterne: anche in questo caso è disponibile una libreria di materiali con caratteristiche di riflessione e trasparenza predefinite, con possibilità di aggiornamento da parte dell’utente.
• Altezza piano lavoro da pavimento: il calcolo può essere fatto sul pavimento o su un piano posto ad una quota qualsiasi da esso.
• Precisione di calcolo: questo valore, posto da 1 a 10, definisce in quante aree elementari deve essere suddivisa la singola finestra o lucernario ai fini della precisione dei risultati.
• Tutti i dati di input sopra citati e il nome del progetto vengono memorizzati all’interno di una etichetta che viene visualizzata e può essere salvata con il progetto per un eventuale ricalcolo in tempi successivi.

RISULTATI DI OUTPUT
• Dati generali ambiente: coordinate geografiche del luogo, giorno e mese dell’anno, ora del giorno, altezza e azimut del sole, caratteristiche geometriche dell’ambiente progettato, quali superficie di pavimento, pareti, soffitto, finestre e lucernari; la posizione molto precisa del sole è ottenuta come differenza tra longitudine e Meridiano Standard (fuso orario) del sito e con l’Equazione del Tempo.
• Fattore medio di luce diurna: coefficiente numerico importante ai fini progettuali, in quanto  ad esso la normativa fa riferimento per l’idoneità
o meno di un ambiente, dal punto di vista della luce naturale.
• I reticoli di calcolo con testi dimensionati in base alla scala di plottaggio.
• I diagrammi isolux con intervalli tra i valori predefiniti (0 - 5000 lux).
• La distribuzione tridimensionale della luce naturale.
• Il calcolo simultaneo per cielo sereno, parzialmente coperto e coperto (cielo C.I.E). Il calcolo dell’illuminamento in DayLight è ottenuto dalla somma di due valori distinti: il primo è definito come contributo indiretto (diffuso) calcolato con il metodo del Flusso Circolante all’interno dell’ambiente; il secondo come contributo diretto calcolato con le equazioni sulla luminanza della volta celeste sviluppate da Kittler e adottate dal C.I.E. (Commission International d’Eclairage).
Il software viene fornito comprensivo di manualistica online, che oltre a guidare l'utente all'uso dell'applicativo, contiene una esauriente trattazione teorica degli algoritmi usati nel calcolo.



Nessun commento

Torna ai contenuti